Ispirazione ne abbiamo?!

Panico da foglio bianco… con cosa inizio questo blog?

Preferisco disegnare ovviamente. Esistono forme di espressione che ci appartengono più di altre e che ci fanno sentire più a nostro agio, ma spesso uscire dalla  nostra zona di comfort e sperimentare altro, è utile ad esplorare altre sfere. Poi proprio mentre lo facciamo può arrivare la tanto ricercata ispirazione.

Molto spesso è difficile che si inizi a disegnare solo perchè spinti dall’ispirazione e se si inizia un progetto su commissione, alla domanda: tempi di consegna?, non si può certo rispondere mmmm, più o meno appena mi arriva l’ispirazione… abbia fede. Però, nel tempo ho imparato a capire come farla emergere.

Quando mi trovo in un vicolo cieco, so per certo, che l’unica cosa che posso fare, è posare la matita, chiudere il blocco ed uscire. Andare fuori, fare una passeggiata a piedi, in bici, ovunque… a quel punto, quasi sempre, l’ispirazione arriva. Beh, non che arrivi come per magia dal niente, è comunque frutto di una costante osservazione delle cose che ci sono attorno: dettagli, un ramo, lo scorcio di un tetto, un cane impegnato a sentire odori, un gatto che punta qualcosa. Questa osservazione produce immagini e le immagini creano idee.

Quello che ho imparato, almeno per il mio lavoro, è che l’occhio deve essere continuamente allenato, ogni cosa che incontro richiede attenzione in qualche modo. Certo osservare cose visivamente belle dà un gran senso di piacere. Un bel paesaggio fiorito è molto più bello di una grata ma, in quella grata magari trovo l’idea giusta per una composizione, anzichè per il giusto accostamento di colori.

Spesso mi trovo a fissare cose e iniziare a pensare come quegli oggetti potrebbero diventare forme, e quelle forme una base per una composizione. L’illustrazione nasce da una base compositiva e tutto ciò che voglio mettere dentro quel foglio deve avere un suo equilibrio. Insomma…  guardare, guardare e guardare: immagini, libri, illustrazioni, dipinti, persone, situazioni, piante, animali, tutto! Questo è il segreto per la mia ispirazione.

Leave a Comment