Crowdfunding

Cos’è e come funziona

Il crowdfunding è un sistema di raccolta fondi online che permette di finanziare un’idea, un progetto personale, un’iniziativa sociale o quant’altro. Negli ultimi anni ha preso ampio spazio nel web. Il termine crowdfunding significa letteralmente Crowd: folla e Funding: finanziamento. Si tratta effettivamente di un sistema di finanziamento collettivo. Se si ha in mente un progetto, e vogliamo cercare fondi per realizzarlo, il crowdfunding è un buon metodo, che permette di diffondere il progetto su ampia scala: si crea una sorta di comunità che crede in un progetto e lo vuol far crescere fino ad arrivare alla sua completa realizzazione! Anch’io ho già realizzato un Crowdfunding qualche anno fa, che mi ha permesso di dare vita al Cappuccetto Rosso Animalista.

Vediamo nello specifico di cosa si tratta.

Il nostro progetto viene caricato su un portale di crowdfunding (ce ne sono diversi nel web), viene inserita una descrizione di quello che vogliamo realizzare insieme a foto, video ecc… Insomma tutto quello che può spiegare alle persone cosa consiste il progetto al quale chiediamo di prendere parte. Poi vengono stabilite delle donazioni in termini di soldi, e delle ricompense e il gioco è fatto!

Ricompense

Sì, esatto, ci sono delle ricompense a seconda di quanto una persona vuol donare. Il bello di questo sistema è proprio questo! Non si tratta solo di sostenere economicamente un progetto, ma di esserne parte attiva! Questo è il punto fondamentale: se a qualcuno piace il progetto, e vorrebbe vederlo realizzato, ha la possibilità di scegliere quanto donare. Ad ogni donazione corrisponde una ricompensa e, alla chiusura del crowdfunding, il donatore riceverà la sua ricompensa. La donazione non solo permetterà al progetto di realizzarsi, ma chi ha donato non resterà a mani vuote. Lo spirito di questo tipo di raccolta fondi è proprio questo: una sorta di investimento che avrà un ritorno anche per il donatore. Mi piace sottolineare questo aspetto perché chi decide di fare una donazione è veramente parte attiva della creazione di qualcosa, e sta partecipando a 360 gradi!

Anche la preparazione di un crowdfunding non è cosa semplice, richiede uno sforzo nel preparare e curare una serie di aspetti: dal materiale visivo e informativo che servirà a comunicare ai potenziali donatori quello che si vuol fare, fino alle ricompense. Anche queste devono essere pensate in funzione del fatto che, chi dona qualcosa, possa essere giustamente gratificato per aver creduto nel progetto.

Perché partecipare ad un crowdfunding?

I motivi possono essere diversi: perché ci piace l’idea che viene proposta, perché troviamo utile il progetto anche a livello sociale, o perché si diventa parte attiva nel concretizzare quell’idea. A me piace pensare che un progetto prenda forma grazie al fatto che qualcuno ci crede e ci investe, anche con pochissimo. Non importa che si faccia tanto o poco, ma importa che si faccia! Come nella vita di tutti i giorni, la nostra parte la facciamo agendo nel nostro piccolo, non è importante fare cose eclatanti. Si fa la differenza solo dal momento in cui decidiamo di fare, ed è solo in quel preciso momento che le cose iniziano a muoversi nella direzione in cui le vogliamo far andare.

Leave a Comment